La locanda degli amori sospesi, le dolci pagine di Viviana Picchiarelli

La locanda degli amori sospesi, le dolci pagine di Viviana Picchiarelli

Amori accarezzati in gioventù e poi dispersi nell’universo polveroso dei ricordi, che si ritrovano con la complicità di un libro. Amori travolgenti che sembrano rivelazioni della vita, che per uno strano gioco del destino cercano distanze e poi le azzerano, accettando la lezione del tempo. Amori delicati, che si fanno dipinto prima che farsi abbraccio, perché ad una certa età… Leggi tutto

Salento Sub, fotografie nel blu dello Ionio

Salento Sub, fotografie nel blu dello Ionio

Scendere sott’acqua per catturare preziose scene di vita nel blu. Una passione e una missione, una vocazione e una dannazione, perché per loro il mare è un incanto da vivere esclusivamente in profondità, senza fretta, in silenzio, per fermare la bellezza di forme e colori che si svela all’occhio attento e paziente dell’ospite trepidante di conoscere. Sono i venti fotografi… Leggi tutto

“Verranno rondini fanciulle”, la poesia di Marcello Buttazzo

“Verranno rondini fanciulle”, la poesia di Marcello Buttazzo

C’era una volta un Poeta e scriveva di un tempo sospeso, in cui sarebbero arrivate le rondini a ridare speranza agli uomini.  Potrebbe essere una favola la storia di Marcello Buttazzo e del suo prezioso libricino “Verranno rondini fanciulle”, edito da I Quaderni del Bardo: della favola ha i colori e la potenza, da vedere e sentire a occhi chiusi,… Leggi tutto

Maria Pia Romano

Maria Pia Romano è nata a Benevento nel 1976, è iscritta all’Albo dei giornalisti dal 2000. Collabora con testate regionali e nazionali e si occupa di comunicazione pubblica e comunicazione scientifica, uffici stampa e organizzazione di eventi.

Ha all’attivo quattro raccolte di poesie, “Linfa” (LiberArs, 1998), “L’estraneo” (Manni, 2005), “Il funambolo sull’erba blu”, (Besa 2008) e “La settima stella” (Besa 2008) e i romanzi “Onde di Follia” (Besa 2006), “L’anello inutile” (Besa 2011-2012-215), che ha ottenuto le Tre penne di Billy il Vizio di leggere, Rai 1, e finalista Premio Nabokov; “La cura dell’attesa” (Lupo 2013), vincitore Premio Libriamola 2013, Premio Carver, Premio Il Tombolo Città di Cantù e Premio Città di Mesagne, finalista Premio Essere Donna Oggi 2016; e “Dimmi a che serve restare” (Il Grillo editore 2015).

Ha ricevuto riconoscimenti in campo nazionale e internazionale per i suoi lavori. Le sue poesie sono inserite nel Museo della Poesia di Perla Cacciaguerra a Cesa. È stata tradotta da Amina Di Munno e Cassio Junqueira per il festival della letteratura italiana in Brasile del 2011.

Utenti online